Posta! Una proposta filosofica


giacob.jpg
Io opterei per una risposta all’insegna della civiltà: evidentemente la festa del 14 luglio è offensiva per parte della popolazione francese, questo suscita malumori e reazioni che poi sfociano in atti terribili, esito naturale di una repressione annuale basata sulla reiterata offesa di parte della popolazione. Queste tradizioni nazionali anche se laiche sono uno schiaffo davanti ai tanti cittadini dissenzienti, per non parlare dei nostri nuovi fratelli appena arrivati. Integrate tutti, non celebrate più il 14 luglio.
Giancazzo (Uno de la Nouvelle philosophie)
Advertisements