Cristianofobia?


Aparecen-pintadas-aborto-capilla-Autonoma_926318400_107525133_667x375.png

     L’altro giorno un gruppo definitosi femminista ha pensato bene di assaltare la cappella interna all’Universidad Autonoma di Madrid. Hanno imbrattato le pareti con scritte inneggianti all’aborto libero, alla educazione laica e sporcato immagini. Come si diceva in precedenza un assalto alla cappella della Complutense di Madrid si risolve in una calata di braghe generale, la cappella è stata chiusa e una delle artefici ha fatto un carrierone in ambito politico.

   Per fortuna in entrambi i casi si trattava di spazi davvero brutti, dunque i danni non sono irreparabili, ma resta il curioso aspetto di una società che vede in eventuali assalti a luoghi di culto diversi da quelli cristiani un pericolo attentato alla libertà, mentre quando si tratta di luoghi di culto del mondo cattolico la faccenda è “una protesta per la libertà” o un argomento di divertimento.

   Lo ribadisco. Vi fregheranno con le vostre stesse armi, anzi, hanno già iniziato a colpi di campagne per non colpire la sensibilità delle persone esponendo bellezze fuori misura negli spazi pubblici, il tutto nell’Inghilterra della minigonna, oppure spacciandomi divise da compagnia araba per ripresa di uno stile retrò… piccole cose, per il momento.

Buona morale coranica.

Advertisements