RIGHT IN THE FACE!


reagan.jpg

Riporto un mio commento scaturito da una ritengo improvvida uscita di un signore sul tumblr in merito alla morte di Muhammad Ali e certo entusiasmo, a suo dire ipocrita, suscitato tra esponenti di destra essendo Ali “negro e musulmano”. Il mio commento è l’ultimo a firma Gargantua.

Vaghez.jpg

E sì, in queste ore di prediche e prediche e di quadretti morali, nella penisola virtuale improvvisamente riscopertasi esperta di Boxe e di Muhammad Ali, se ne sono lette di tutti i colori. In particolare ricorre il commento della tipologia anarco-statale, si tratta di individui genericamente di sinistra e genericamente anarchici, spesso che lavorano per lo Stato e dunque lo danneggiano, ma non come pensano loro sabotando, semplicemente aggiungendo inetti ad un sistema già in crisi. Questi espertoni della qualunque si sono ovviamente lanciati a gridare al grande modello di afro-americano (sottintendendo migranti venite migranti venite.. ma che ci vogliamo fare se hanno la visione storica dello spessore di una sottiletta?) e pure la conversione la interpretano solo ed esclusivamente come questione di protesta (componente certo presente), di fatto accantonando il credo di Cassius Clay, perché da anarco sono pure atei (probabilmente con tutti i sacramenti e senza sbattezzo). Personalmente io non avrei commentato neppure la notizia perché non mi interessa la boxe, non mi interessa Muhammad Ali e certo la sua conversione ancora di meno mi può importare. Resta interessante rilevare come molti amino crogiolarsi nel sogno di rivedersi in grande nei loro miti (o pseudomiti), si tratta di un fenomeno di identificazione notorio e che senza dubbio è parte della trasformazione di certe persone a esseri quasi sovrannaturali e mitici appunto, peccato che se ci si affida a tale fenomeno per poi criticare gli altri e dare ad intendere dove sono i giusti… spesso si finisce per fare brutte figure perché accecati da questi modellini standard dell’universo, dove ogni casella buona (ovvero le nostre caselle) sono proprio proprio quelle toccate dai nostri idoli.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s