Sopra il diverso valore del vilipendio di cadaveri (nazionali e signori nessuno).


1ImmagineNel paese dei Pazzi son tutti in attesa di un vecchio ipocrita vestito di bianco che vada a fare la scenetta della sua visita privatissima, sulla sua semplice poltrona (non da principe rinascimentale, per carità, si incazza) così da farci il predicozzo quotidiano con le sue paroline terra terra: sole, cuore, amore. Poi lancia la corona, altre prediche e tutti a casa a farsi i cazzi propri in attesa di far comprare tante copie dei giornali per vedere l’augusto nome in prima pagina, con foto, servizi e adulazioni, così è soddisfatto e dorme sereno.

Nel frattempo, in codesta dolce Nazione, dove un assassino che definire bestia è dire poco probabilmente verrà fuori a marzo, un settantenne si becca 1000 euro di multa per VILIPENDIO DELLA NAZIONE. Secondo la medesima Cassazione che ha annullato l’ergastolo dell’assassino (riconosciuto) di sopra, il signore settantenne, reo di aver esclamato davanti a pubblici ufficiali “paese di m…..” si merita la condanna pecuniaria perché, citiamo testualmente:

“”Il diritto di manifestare il proprio pensiero in qualsiasi modo – si legge nella sentenza depositata dalla Cassazione – non può trascendere in offese grossolane e brutali prive di alcuna correlazione con una critica obiettiva non consiste in atti di ostilità o di violenza o in manifestazioni di odio: basta l’offesa alla nazione, cioè un’espressione di ingiuria o di disprezzo che leda il prestigio o l’onore della collettività nazionale, a prescindere dai vari sentimenti nutriti dall’autore”.

Insomma signori miei pretendete pure di protestare e dire che non vi piace la Nazione? E che cazzo pensate di essere? Siete solo cittadini e come cittadini servi dello Stato e della Nazione. A questo punto mi chiedo: se io faccio parte della Nazione e mi metto davanti allo specchio dandomi dello stronzo in effetti insulto anche la Nazione che io rappresento, dunque immagino che anche l’insultarsi sia, per la Cassazione, un esempio di offesa alla Nazione e dunque punibile con multe e magari detenzione. Così mentre ce la spassiamo a vedere Papi che tirano corone, partiti che litigano, pennellati che rifondano e amenità varie veniamo a sapere che gli assassini certi (2 ergastoli sul groppone) magari vengono fuori a marzo e i nostri commenti dovranno essere sempre attenti per non offendere la Nazione… no perché, signori miei, se credete in questa cosa detta Nazione (io no) sappiate che siete voi ad offenderla protestando o lamentandovi, mica chi vi comanda e ruba, spende i vostri soldi a mignotte, commette reati, si crea leggi a propria immagine e somiglianza, agisce sulle indagini facendo pressioni o, tanto per dirne una, decide di far uscire un duplice ergastolano, no, questi sono vanti, siete voi a insozzare il buon nome se definite questa Italia di m….

Advertisements

2 thoughts on “Sopra il diverso valore del vilipendio di cadaveri (nazionali e signori nessuno).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s