MACAO IN SINTESI


A giudicare dalle immagini di Macao la vera rivoluzione in Italia, secondo questi tizi, si farà con giocolieri e clowns, molto appropriato per una Nazione retta e abitata da buffoni.

Dalle altre parti si occupano le piazze o ci si barrica nei pressi di Wall Street, da noi continua la saga della “occupazione dei tempi del Liceo” nel palazzone in centro a Milano dove si è tutti creativi perché siamo “Un popolo di poeti di artisti di eroi di santi di pensatori di scienziati di navigatori di trasmigratori”. Ha ragione Napolitano, NON SIAMO LA GRECIA.

Siamo ancora alla fase del facciamo casino e magari salterà fuori l’occasione per una sveltina rivoluzionaria dietro le scatole di cartone, alla luce delle fiaccole dei giocolieri e al suono della chitarra sciapita del solito cantantucolo mezzo sciancato.

Ovviamente non potevano mancare autentici rivoluzionari come Daria Bignardi o come il premio Nobel Dario Fo (uso premio Nobel consapevolmente, ovvero come insulto visto che è tale da varie decine di anni) tutta gente che o si ricorda di come, a far la rivoluzionaria, un posto fisso glielo hanno dato o come c’è sempre qualche pulzella che possa cadere svenuta per il grande nome (ricordo Franca Rame in un suo imbarazzante -per Fo- discorso in diretta alla Rai, molti anni or sono).

Questo è il massimo che la intellighentia italica saprà partorire in ambito rivoluzionario, questo e le riunioni di menti eccelse (Eco, Savy, Zagry etc..) per spiegare al pubblico adorante e sbandierante quanto non siano degni neppure di comprare i loro libri.

Concludendo Dario Fo rientra come Benigni nella categoria del buffo, secondo quanto ricordava Carmelo Bene, ovvero uno che diverte le corti ed è conciliante, il suo graffio è assolutamente smussato, l’unica comicità risiede nella tragicomica illusione del pubblico.

PS: notare i fiori di milionari aderenti che non scuciranno un centesimo per affittare la sede dei loro sogni giovanili o trovarne un’altra

Advertisements

One thought on “MACAO IN SINTESI

  1. Pingback: NOTA BENE: se vuoi vedere il mio Blog dedicato alla attualità segui il collegamento « Gerico non è mai caduta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s