MA DAI DAMA


Voi credete che i Presidenti cinesi non abbiano una fede, alcuni di voi pensano perfino che siano degli sprezzanti negatori della esistenza di esseri superiori. Vi sbagliate, ogni sera non manca mai la preghierina del presidente cinese di turno ed essendo un poderoso rituale invece della candela accesa, l’anima fluttuante e così via, nella cappella sotterranea del palazzo presidenziale si accende un monaco tibetano. Si prega, si compie un’ultima riverenza davanti alle carni che si consumano e si lascia l’antro fumoso per concedersi un sereno sonno. Ogni tanto il presidente cinese invita altri capi di stato ad ammirare il silenzioso spettacolo (i monaci tibetani sono rinomati per fornire il migliore supporto per le candele umane).

Intanto, in terre lontane lontane, il capo spirituale compie le sue azioni a favore della patria: indossa cappellini,

distribuisce sciarpe (in teoria con un significato spirituale specifico, ma sono tanto richieste da principi, baldracche e cincillà, da essere più che altro una moda)

partecipa a festicciole, racconta barzellette,

esprime una arcaica saggezza degna di uno che si avvia ad immolarsi, ma non si immola; ogni tanto dice una frasetta, si fa ricevere da un mezzo capo di stato, in cielo crepita qualche lievissima scintilla, la Cina borbotta, ma presto tutto si spegne e si torna alle candele tibetane. Come il sommo pontefice davanti all’ennesima strage di cristiani (gente che si professa di una religione che non li soccorre, in territorio dove è mortale farlo, eppure prosegue, insomma se proprio uno deve cercare i cristiani deve andare da quelle parti) dicevamo, come il sommo pontefice si schiaccia un foruncolo lacrimando due o tre “li compiango, resistete, forza” e poi torna al cocktail di gamberi, ma parliamo di gamberi estremamente spirituali, sia chiaro.

La verità, Tibet caro, è che dovrai aspettare di reincarnarti tutto in una Nazione con petrolio, diamanti, geograficamente ben collocata e possibilmente con in mano il debito pubblico di qualche superpotenza.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s