LA NAZIONE DELLE BELLE ADDORMENTATE NEL BOSCO SERIALI


In questi anni le notizie hanno sempre più dimostrato che siamo nella Nazione delle addormentate nel bosco seriali, persone candidamente ignare di tutto e tutti, costantemente prese da un sopore indotto dal veleno della disattenzione o della ipocrisia, pronte a svegliarsi strabuzzando gli occhi, stupite di trovarsi dove si trovano, salvo poi ricadere nel loro sonno popolato di sogni, in attesa del prossimo principe dai bei labbroni rubicondi.

Questi ultimi mesi hanno visto l’ennesimo risveglio delle belle che hanno proclamato, a loro nuovo eroe, Fini Gianfranco, fu Almirante, e la scelta non potrebbe essere più precisa, una sorta di tautologia: Fini Gianfranco è come dire bella addormentata. Come potremmo altrimenti definire uno che d’un tratto, una mattina s’è svegliato con in bocca la negazione di tutto quello che aveva predicato alle folle delle sue belle a congresso? Dal dire e ribadire numerose volte che Mussolini è il più grande statista del secolo a negarlo, aggiungendo che il fascismo è parte del mare assoluto, ne corre di acqua sotto i ponti, acqua Fiuggi per la precisione. Con una lavata di piedi nelle acque termali questo nostro curioso caso di Pied-Noir si è trovato ringiovanito e ha visto la luce. La luce, in pratica, era quella di uno dei carrozzoni del circo Berlusca, dove il nostro è salito con un balzo, felice come quei bambinelli che fuggivano da casa con la speranza di diventare trapezisti. Anche in questo caso Fini ha dato prova di essere quello che era, la natura non si modifica, e così prima Berlusconi era un grande politico, poi si è svegliato e l’ha trovato un buffone (predellini vari e rifiuti di entrare nel nuovo partito), poi, da cofondatore del nuovo partito, Berlusconi è tornato un grande uomo e politico e oggi lo scopre, spalancando gli occhioni, inquisito (?), fascista nei metodi, squadrista etc… Adesso la faccenda della casa a Montecarlo, Fini, attraverso una lettera ai giornali, dice di avere ignorato tutto e di avere scoperto all’improvviso la faccenda, insomma l’ennesimo caso di risveglio della bella addormentata nel bosco.

Cosa dire? Quella contro di lui è una campagna di killeraggio come stanno gridando i difensori –per interesse o per sogno- di Fini? Probabile, ma è anche questo un aspetto tipico della nostra politica, il killeraggio fermo posta o giornale è stato portato avanti da anni e anni verso tutti e se in passato non c’era allora era la nota censoria che seguiva le espulsioni dai partiti. Chi si scandalizza per questa cosa rientra nuovamente nella categoria delle belle addormentate e, a quanto pare, ha fatto sonni molto lunghi in questi anni. Gli acclamanti un giorno si desteranno dall’ennesimo sonno, grazie al bacio del nuovo principe, e probabilmente ritireranno fuori gli slogan fascista, fascista (magari nel frattempo Gianfranco si sarà risvegliato fascista a sua volta) e, chissà, con un gesto quasi da persona con cervello comatoso o affetto da ampia amnesia, metteranno nell’elenco delle colpe di Fini pure l’appartamento a Montecarlo. Campagna mediatica o non campagna mediatica, quando chi dorme dolcemente cullato dalla favola bella del Fini convertito e democratico, puro e dalle mani pulitissime, si renderà conto che i giochetti di immobili e patrimoni fatti sparire sono diffusi fra tutti i capi e sotto capi dei partiti, tanto più capi di lungo corso come il Fiuggiasco (nel senso che a Fiuggi tentò una fuga dal suo passato) Fini? Le belle addormentate sono incostanti, come Fini Gianfranco, fu Almirante, e non hanno spesso l’onestà di fare un passo indietro e di piantarla di pontificare una volta che sono state beccate in castagna o una volta che hanno riconosciuto di avere sostenuto per anni, da posizioni di rilievo, delle autentiche balle.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s