DI CAPRIO UN GRAN ZOZZONE COME TUTTE LE STARS DE AMERICA


Tipico esempio di giornalismo. Attirare subito l’attenzione su qualche apparente fissazione della “star” -in realtà nell’articolo si legge solo che ha chiesto alcune informazioni in merito alle pitture del Lupanare- giusto per ricordare che “sti artisti internazzzzionali sono tutti zzzzozzoni”. Segue un misterioso (RPT) che se ho capito bene sarebbe la Ripetizione Corretta, ovvero si indica la correzione di una notizia errata, in questo caso l’origine israeliana e non russa della fidanzata di Di Caprio. Peccato che subito dopo vedo un curioso HOLLIWOOD. Per la serie coperta corta, tiri da una parte  e scopri l’altra.

Advertisements

2 thoughts on “DI CAPRIO UN GRAN ZOZZONE COME TUTTE LE STARS DE AMERICA

  1. L’ignorantone zzzzzoticone dev’essere uno di quelli che magari avrà visto chissà quanti film porno ma poi pensa sia lascivo nonché lubrico visitare il lupanare di Pompei o il Gabinetto segreto del Nazionale di Napoli che adesso non è nemmeno più segreto tanto è innocente, se confrontato con parecchi lupanari televisivi che vanno in onda a tutte le ore del giorno, con buona pace di fasce protette e bollini rossi a tutela(?) dei minori. Pensa, don Anto’, che mi è accaduto di vedere un turista americano orripilato dalla decapitazione di Oloferne ad opera della Giuditta di Artemisia Gentileschi al Capodimonte di Napoli (si capisce, troppo splatter) e una volta, agli Uffizi di Firenze, un gruppetto credo dell’est lo sorpresi a scuotere con evidente disapprovazione il capo canuto di fronte ad un nudo che non ricordo bene. Questi musei italiani, che luoghi di perdizione, don Anto’! Sarà per questo che è così bello perdercisi? 😉

  2. Avete ragione, è davvero strano questo mondo fatto di bacchettoni che pontificano su cose innocue, mentre non hanno nulla da dire su porcherie e volgarità vomitate a iosa su donne, uomini e bambini! Sì i musei sono luoghi di perdizione, di smarrimento, nel senso che, se non si è sospinti da masse, il museo è una sorta di rifugio dove smarrire il mondo esterno con le sue brutture, un porto sicuro e percercisi è meraviglioso 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s